Fai da te fai da te
Corsi di perfezionamento, istruzioni, consigli utili, ricette.
» » »Alimentatore autonomo per antenna con amplificatore ad energia solare
Alimentatore autonomo per antenna con amplificatore ad energia solare

Le buone antenne per interni moderne quasi tutte hanno un amplificatore di segnale incorporato. E questo è un altro filo sospeso, oltre al cavo dell'antenna. Pertanto, come amplificatore all'interno dell'antenna, è necessaria l'elettricità per un buon lavoro. Può trattarsi di un alimentatore installato in una presa elettrica o di un cavo USB che fornisce alimentazione direttamente dal televisore stesso o dal ricevitore. Lo scopo della mia idea è di eliminare almeno questo filo per alimentare l'antenna. E così l'intera stanza è appesa a fili, come un bozzolo! Se i cavi del computer possono essere nascosti o mascherati in qualche modo, la situazione è più complicata con il cavo dell'antenna e il cavo di alimentazione, di norma, un'antenna ambiente viene posizionata da qualche parte in un luogo aperto in modo che il segnale venga catturato meglio. Può essere un davanzale o un mobile alto. Di conseguenza, i fili sporgono in un posto prominente. E se in qualche modo mi abituo al cavo dell'antenna, come per l'inevitabile, allora per qualche ragione non posso sopportare questo cavo di alimentazione. Anche se, forse sono troppo esigente ... L'idea di come liberarmene è venuta quando mi hanno portato un caricabatterie esterno di riserva con un pannello solare per le parti. Le batterie di questo dispositivo sono state completamente "uccise", non si sono nemmeno caricate. Il case è rotto e la scheda di ricarica stessa ha funzionato in modo intermittente; costantemente spento ogni 5-7 secondi. In generale, di tutta questa spazzatura, solo il pannello solare si è rivelato integro e funzionante. Nel sole aperto ne emette 8, con un piccolo volt. In tempo nuvoloso, così come al chiuso - 4 volt. Questo è abbastanza se metti questa tensione attraverso il convertitore. Ho dovuto usare due schede. Un convertitore - con un ingresso da 1 a 12 volt, produce un voltaggio stabile di 5 volt e 460 mA in uscita.
Alimentatore autonomo per antenna con amplificatore ad energia solare

Quasi come nella porta USB, da cui, secondo le istruzioni, viene alimentata l'antenna interna. La seconda scheda è il controller di carica per la batteria.
Alimentatore autonomo per antenna con amplificatore ad energia solare

Se tali schede non sono disponibili per la vendita gratuita, puoi sempre acquistarle nel negozio online. L'assemblea stessa non ha impiegato molto tempo.

Avrà bisogno


  • Saldatore con stagno e flusso.
  • Isolamento termoretraibile.
  • File.
  • .
  • Cavo USB-Micro USB corto.
  • .
  • , almeno 3-4 volt.
  • Nastro biadesivo.
  • Mollette.
  • Spina, sotto il connettore di alimentazione nell'antenna.
  • , con accesso al dispositivo.
  • .
  • Il cablaggio è sottile (nero e rosso).
  • Colla secondaria e bicarbonato di sodio.

Alimentatore autonomo per antenna con amplificatore ad energia solare

Produzione di un alimentatore autonomo


Innanzitutto è necessario saldare i fili di uscita del pannello solare ai contatti del convertitore. In conformità con la polarità, ovviamente.
Alimentatore autonomo per antenna con amplificatore ad energia solare

Quindi, saldare i fili al controller di carica, alle uscite della batteria. Quindi gli stessi cavi - ai contatti del box batteria.
Alimentatore autonomo per antenna con amplificatore ad energia solare

Alimentatore autonomo per antenna con amplificatore ad energia solare

Alimentatore autonomo per antenna con amplificatore ad energia solare

Ora, per verifica, è possibile collegare entrambe le schede con un cavo.
Alimentatore autonomo per antenna con amplificatore ad energia solare

Alimentatore autonomo per antenna con amplificatore ad energia solare

Se le schede non dispongono di connettori, come nel mio caso, è necessario collegare l'uscita del convertitore all'ingresso del controller di carica, utilizzando un saldatore e fili. Saldare la spina per fornire energia all'antenna, all'uscita del dispositivo, sul controller di carica.
Alimentatore autonomo per antenna con amplificatore ad energia solare

Alimentatore autonomo per antenna con amplificatore ad energia solare

Alimentatore autonomo per antenna con amplificatore ad energia solare

Resta da fissare il circuito risultante sull'antenna. Per fare ciò, è necessario incollare un pezzo di plastica sul bordo superiore interno dell'antenna in modo che il supporto della molletta non si stacchi.
Alimentatore autonomo per antenna con amplificatore ad energia solare

Alimentatore autonomo per antenna con amplificatore ad energia solare

Successivamente, con un file o un incisore, archiviamo una tacca sulla molletta dal bordo con cui verrà premuta contro il lato liscio dell'antenna. In questo modo:
Alimentatore autonomo per antenna con amplificatore ad energia solare

Alimentatore autonomo per antenna con amplificatore ad energia solare

Ora, con colla e soda, incolla una molletta e un trasduttore sul pannello solare.
Alimentatore autonomo per antenna con amplificatore ad energia solare

Alimentatore autonomo per antenna con amplificatore ad energia solare

Inoltre, con l'aiuto di un doppio nastro adesivo, attacciamo la scatola con la batteria al supporto dell'antenna. Ora installa il pannello solare sull'antenna e collega entrambe le schede con un cavo USB corto, in questo modo:
Alimentatore autonomo per antenna con amplificatore ad energia solare

Alimentatore autonomo per antenna con amplificatore ad energia solare

Non appena ho collegato le due schede con un cavo e ho installato l'antenna in un luogo più o meno luminoso, l'indicatore rosso di carica della batteria sul controller di carica si è immediatamente acceso.
Alimentatore autonomo per antenna con amplificatore ad energia solare

Ma, poiché la mia batteria è stata caricata solo di recente, l'indicatore ha immediatamente cambiato colore in blu, il che indica una carica completa della batteria.
Alimentatore autonomo per antenna con amplificatore ad energia solare

Tuttavia, non è necessario scollegare nulla: il controller di carica non consentirà alla batteria di ricaricarsi e deteriorarsi da uno stato collegato in modo permanente. Inoltre, al buio, non verrà caricato, ma fornirà energia per alimentare l'antenna. Una certa percentuale di carica (anche se molto piccola) proviene anche dall'illuminazione elettrica della stanza. L'energia che accumula la batteria durante le ore diurne, anche con tempo nuvoloso, è sufficiente per guardare la TV almeno tutta la notte! Il segnale sull'antenna è stabile e buono, come dovrebbe essere quando l'amplificatore del segnale funziona.
Alimentatore autonomo per antenna con amplificatore ad energia solare

Ripeto ancora una volta; lo scopo di questa idea è di eliminare i fili in eccesso. Almeno da uno! Tale circuito può essere collegato solo a un'antenna ambiente. Per la strada, non funzionerà, a causa dell'ambiente aggressivo. Le piogge e i venti non permetteranno a questo schema di funzionare a lungo, e con l'inizio del freddo, non vivrà per strada per un giorno, come, in effetti, qualsiasi altro dispositivo elettronico.
Alimentatore autonomo per antenna con amplificatore ad energia solare

Guarda il video


Commenti (0)

Leggi anche

Codici di errore per lavatrici