Fai da te fai da te
Corsi di perfezionamento, istruzioni, consigli utili, ricette.
» »Vetreria chimica fai-da-te
Vetreria chimica fai-da-te

Premessa: “Prima c'era un bicchiere. Una volta ".


I miei primi esperimenti sono stati condotti in bicchieri di plastica per la loro facile accessibilità e basso costo. Ma nel tempo, gli esperimenti sono diventati più complicati, è diventato necessario riscaldare le soluzioni. Inoltre, i bicchieri, come tutti i piatti, si sono sporcati, è scomodo lavarli e non è razionale usarne di nuovi costantemente. Innanzitutto, dal punto di vista dell'inquinamento ambientale, la natura deve essere protetta. Cosa possiamo dire della loro instabilità ("Quante soluzioni c'erano sul tavolo a causa della plastica ...").
Vasetti di vetro di cetrioli e maionese di varie dimensioni hanno sostituito i piatti di plastica. Ma poi di nuovo, il riscaldamento è rischioso per loro. Questo piatto non tollera improvvisi sbalzi di temperatura.
Lo stadio dell'attività chimica in cui mi trovavo richiedeva una frequente evaporazione delle soluzioni e il danno alla nave sarebbe molto indesiderabile. La conoscenza del business del vetro era inevitabile. Si è scoperto che le differenze di temperatura possono resistere a vetri pregiati. E poi il barlume, la luce si accese. Fino al 90% dell'energia consumata da una lampada a incandescenza va in calore. E questo significa che nei primi secondi dopo aver acceso il bulbo di vetro del bulbo si verifica un brusco cambiamento di temperatura e non scoppia! Mi sono reso conto che questo è ciò di cui ho bisogno.
Naturalmente, oltre alle boccette, sono necessarie anche le provette, per condurre esperimenti non così seri. Mescola le soluzioni con una bacchetta di vetro, scaldale su un apposito rack.
Tutto questo sarà discusso in questo articolo.

Avrà bisogno


Quindi abbiamo bisogno di:
  • Tornante M3;
  • 20 dadi M3;
  • Tornante M8;
  • 8 dadi M8;
  • Griglia di raffreddamento da sotto un alimentatore per computer;
  • Angolo idraulico con un diametro di 50 mm;
  • Custodia in plastica per la cartuccia.

Vetreria chimica fai-da-te

E, naturalmente, le lampade:
  • 40 watt (volume futuro - circa 75 ml);
  • 150 watt (circa 150 ml);
  • 500 watt (500 ml).

Vetreria chimica fai-da-te

fiaschi


Prima di rompere il vetro, costruiamo rack per palloni futuri. Prima per uno grande.
Per fare ciò, rimuovere la gomma dall'angolo e segare la parte in cui giaceva. Livelliamo il posto segato se necessario.
Vetreria chimica fai-da-te

D'altro canto segato un pezzo, è conveniente mettere un pallone da 150 ml su di esso.
Proviamo un anello segato:
Vetreria chimica fai-da-te

Una piccola salita libera - eccellente.
Ora abbiamo visto quattro pezzi di 13 cm di lunghezza dalla forcina. Per questo è adatto un seghetto per metallo o un seghetto alternativo con una lama appropriata. Ad una distanza di 2 cm dal bordo, pieghiamo di 90 gradi.
Vetreria chimica fai-da-te

Incollò saldamente i dadi alle estremità, per una maggiore affidabilità.
Usando un cacciavite caldo, praticare quattro fori reciprocamente opposti nell'anello. Inseriamo i perni e fissiamo ciascuno con due dadi.
Vetreria chimica fai-da-te

Prova:
Vetreria chimica fai-da-te

Vetreria chimica fai-da-te

Tutto si adatta. Se una gamba non tocca la superficie, è necessario raddrizzare leggermente due vicini.
Per la lampadina centrale dal perno M3, pieghiamo il seguente design:
Vetreria chimica fai-da-te

Le sue dimensioni sono mostrate nelle figure seguenti.
Vetreria chimica fai-da-te

Vetreria chimica fai-da-te

Per analogia, creiamo una posizione per il matraccio più piccolo, se necessario.
Inoltre, tutte le basi possono essere ponderate con pesi di piombo.
Ora passiamo alle boccette stesse. Esistono due modi per rompere la lampada per le nostre esigenze: usare un tagliavetro e senza di essa.

1 via


Lungo la base tracciamo una linea con un tagliavetro, premendo delicatamente il vetro.
Ora devi trovare un trasformatore che possa illuminare un piccolo segmento di un filo di nicromo. Ho fissato il filo tra due bulloni con l'aiuto di dadi.
Vetreria chimica fai-da-te

È anche necessario preparare del ghiaccio.
Accendere l'alimentazione e applicare la lampada con la linea prevista sul filo per 20 secondi
Vetreria chimica fai-da-te

Subito dopo, raffreddiamo il luogo di riscaldamento con ghiaccio. Dovrebbe formarsi una crepa. Eseguiamo questa procedura per l'intera linea. Quindi la base con il filamento può essere separata con un semplice movimento dal bulbo.Eseguiamo la stessa frode per tutte le lampade.
Le boccette sono pronte.
Vetreria chimica fai-da-te

Consiglio di leggere con piccole lampadine, sono meno preziose. Il primo taglio non risulterà liscio come vorremmo, ma ogni successivo sarà sempre più soddisfatto della sua qualità. Qui, la pratica è importante. Sì, e i bordi delle boccette possono sempre essere provati su una ruota smerigliata, ma questo articolo non riguarda questo.
Non gettare via la base con l'interno della lampada da 500 Watt! Più tardi torna utile.

2 vie


Usando un paio di tronchesi e un martello, rimuovere il contatto centrale della lampada, insieme all'isolamento ceramico nero. Attraverso il foro formato picchiettando con un cacciavite dritto, eliminiamo con attenzione l'interno della lampada. Versare i frammenti su un tovagliolo e smaltirli. Quindi è necessario sbarazzarsi dei resti della base e della colla su cui è stato tenuto e il pallone è pronto.
Di conseguenza, l'integrità del tubo di vetro con i contatti non verrà preservata. Esiste anche il rischio di rompere accidentalmente il pallone con gli stessi contatti. Fai molta attenzione, indossa sempre i guanti!

Mescolare


Dopo aver realizzato un pallone grande, abbiamo ancora una base con un'asta di vetro.
Vetreria chimica fai-da-te

È abbastanza lungo e abbastanza adatto a noi. Premendo le pinze sui bordi dello zoccolo (alle giunture della colla), possiamo separare completamente la parte di vetro dalla colla e lo zoccolo stesso.
Vetreria chimica fai-da-te

Mordiamo le antenne, pieghiamo i contatti, il vetro ai bordi dell'articolazione si incrina leggermente, ma questo non è critico. È meglio lasciare un bordo di vetro leggermente spesso (dalla base), perché un tentativo di romperlo si è trasformato in un incidente: anche il vetro interno si è rotto. L'operazione è andata a buon fine solo la seconda volta:
Vetreria chimica fai-da-te

I residui di anticorpi possono reagire con acido solforico concentrato. Pertanto, possono essere completamente eliminati.

Provette


Fiale di vetro possono essere trovate in alcune farmacie. Dopo aver camminato per la città, in alcuni saranno sicuramente venduti. Ho trovato questi:
Vetreria chimica fai-da-te

Per facilità d'uso, creiamo un rack per loro. Su una delle parti della cassetta traccia una linea:
Vetreria chimica fai-da-te

Lo attraversiamo con un coltello clericale.
Vetreria chimica fai-da-te

E spezza la parte in due parti. Così, abbiamo formato un rettangolo sul quale sei volte a una piccola distanza l'uno dall'altro cerchiamo di girare intorno al collo del tubo.
Vetreria chimica fai-da-te

Ora lungo i cerchi delineati devi creare degli slot. Lo facciamo con lo stesso coltello, riscaldandolo costantemente sul fornello. Bisogna fare attenzione affinché la plastica non si rompa.
Vetreria chimica fai-da-te

Tagliamo i supporti per cassette dalla seconda parte della custodia.
Vetreria chimica fai-da-te

Questa sarà la base del rack.
Abbiamo segato due segmenti di 10 cm dalla forcina M3 e praticato i corrispondenti fori sui bordi di entrambe le parti in plastica. Montiamo insieme la struttura (fissiamo le parti con dadi sia in alto che in basso).
Quando riscaldata, la plastica si ammorbidisce, applichiamo questa proprietà e facciamo rientranze per i tubi nella base con il loro aiuto. Lo stand è pronto.
Vetreria chimica fai-da-te

Un pistone di una siringa da venti cubi si adatta perfettamente come copertura. Possono chiudere ermeticamente il tubo.
Vetreria chimica fai-da-te

A proposito, se necessario, i tubi possono essere fissati in una molletta (ad esempio, se riscaldati).

Stand di riscaldamento


Per far evaporare le soluzioni, è necessario un supporto speciale per riscaldarle. Lo faremo dalla griglia più fredda, dai perni M8 e dai dadi. Quindi, abbiamo segato quattro segmenti lunghi 15 cm.
Vetreria chimica fai-da-te

Espandiamo i fori di fissaggio della griglia e, con l'aiuto di dadi, fissiamo i segmenti della forcella nei loro punti. Fatto.
Vetreria chimica fai-da-te

Tutto il gruppo di pentole:
Vetreria chimica fai-da-te

conclusione


In questo articolo, abbiamo realizzato la vetreria chimica di base per un'ampia varietà di esperimenti. "Test di resistenza" uno dei matracci è stato superato con successo in un articolo sulla produzione di acido cloridrico. Per quanto riguarda il riscaldamento di fiaschi a fiamma libera, ti consiglio di sperimentare da solo e trovare l'opzione migliore per te (condividi la tua esperienza nei commenti).
Se riscaldi una soluzione particolarmente attiva e ti preoccupi dell'integrità del pallone, puoi riscaldare attraverso la sabbia.
PS: so dell'esistenza di negozi chimici e kit cinesi. Ma qui l'originalità dell'idea è importante e non ci sono negozi specializzati in ogni città.
Non è stato dedicato molto tempo alla preparazione dei piatti, ma c'è stata molta gioia nell'uso delle boccette ... Questi sono piatti di veri geni del male o di nobili chimici.
Tutti gli esperimenti di successo!
Commenti (1)
  1. Kesha
    #1 Kesha ospiti 21 gennaio 2019 08:22
    4
    Abbi cura delle tue mani! Queste boccette sono molto fragili, specialmente i bordi. Tutto questo è divertente e niente di più: è meglio acquistare un paio di boccette di vetro al quarzo resistenti al calore.

Leggi anche

Codici di errore per lavatrici